Crea sito

Prenatal crea Mommypedia, il dizionario per le Mamme e i Papà

by willyna on dicembre 19th, 2012

filed under ADV - POST SPONSORIZZATI, Senza categoria

 

Prènatalè un’ azienda totalmente italiana con sede in provincia di Milano ma con quasi 500 punti vendita sparsi in Europa e nel mondo. La filosofia aziendale è da sempre focalizzata sulla maternità e la famiglia nel suo complesso. Come si evince dal nome nei negozi Prenatal non si trovano solo carrozzine, lettini o abbigliamento per il bebè ma anche tutto ciò che può soddisfare i bisogni e le esigenze della futura mamma sin dai primi mesi di gravidanza. In un negozio Prenatal si respira un’atmosfera magica che parla di amore e famiglia. L’azienda è leader nel settore ed è in continua evoluzione. Segue i cambiamenti mantenendo inalterati i suoi obiettivi, accompagnare i neo genitori nei primi anni di vita del bebè fino all’adolescenza. Lo fa nei propri negozi con un personale altamente professionale ma affettuoso e lo fa su internet con un sito davvero interessante, utile e divertente, pieno di consigli, suggerimenti e iniziative.

L’ultima novità è Mommypedia, il dizionario delle mamme e dei papà! Un’iniziativa straordinaria, la creazione di una sorta di Wikipedia dedicata ai bimbi e ai loro genitori. Viene definito il “dizionario delle mamme” in realtà va oltre e diventa una sorta di bacheca dove condividere emozioni e momenti magici vissuti. Diventa una Community dove puoi raccontare la tua esperienza o le tue emozioni con un video o con delle immagini, potrai contribuire a modificare il senso delle parole più comuni come “nanna” o “pappa” proponendo una tua versione o addirittura proporre nuove parole. Una vera rivoluzione. Sarai tu a decidere il livello di partecipazione, è sufficiente una semplice registrazione gratuita accedendo dalla pagina facebook al link www.facebook.com/prenatalitalia, clicca “mi piace” ed entra nel fantastico mondo Mommypedia. Subito potrai iniziare a dare il tuo contributo caricando video o foto del tuo bambino scegliendo tra le voci disponibili. Ogni mese troverai tre voci già presenti nel dizionario ma da personalizzare con una tua versione descrittiva e tre voci nuove da rappresentare con una foto. Le migliori verranno pubblicate nella bacheca. Ogni contributo viene premiato con punti che accumulati daranno diritto a buoni sconto Prènatal.

La più recente novità è il concorso Mommypedia iniziato il 26 novembre e che si concluderà il 21 dicembre. In palio due premi di eccezione, un buono acquisto di 500 euro per la migliore foto e uno per il miglior video. Potrai spendere il buono acquisto per il guardaroba del tuo bimbo in uno dei numerosi negozi sparsi per il territorio o sul sito Prenatal. Affrettati e partecipa anche tu. Vuoi un esempio di video da caricare? Ecco uno dei tanti che già partecipano

 

 

 

Articolo sponsorizzato

Biobab: il parquet tutto legno e natura, la bioedilizia diventa realtà

by willyna on maggio 21st, 2012

filed under ADV - POST SPONSORIZZATI, ECOLOGIA

 

Indipendentemente dal significato scientifico originario oggi il termine ecologia si riferisce a tutto ciò che riguarda gli esseri viventi e l’ambiente che li circonda, significa armonia dell’uomo nell’ambiente. “Eco” è un termine che ormai si estende a tutti i campi, si è iniziato con il WWF che ha cominciato nella metà del secolo scorso a diffondere la conoscenza del problema essere vivente, ambiente e inquinamento, con gli anni la situazione  è cambiata evolvendosi in maniera negativa, l’uomo ha sfruttato quasi tutte le risorse del pianeta Terra, ha creato materiali sintetici inquinanti e non degradabili, bucato l’ozono, creato danni quasi irreparabili. Oggi l’uomo comincia a rendersi conto che l’unica alternativa rimane quella di tornare alle origini o per lo meno cercare non nuovi sfruttamenti bensì riciclare ciò che non è degradabile e sfruttare ciò che già la natura ci offre in abbondanza, materie prime naturali che con le nuove tecnologie possono essere trasformate e utilizzate in tutti i campi. Il biologico nell’alimentazione già è diffuso, la globalizzazione permette scambi culturali e materiali, un corretto scambio equosolidale ci permette di accedere a risorse anche molto lontane nel rispetto della natura e dell’ambiente oltre che dell’essere umano, le nostre tecnologie fanno il resto.

Biobab è il risultato di queste nuove tendenze, si tratta di una cooperativa che sin dagli esordi tratta di agricoltura biologica e commercio equosolidale, dall’alimentazione si è evoluto ai materiali anche destinati alle nostre case e quale materiale è più naturale del legno? Larice, rovere e olmo sono i tre tipi di legno trattati da Biobab che grazie all’Azienda Maccani pavimenti diventa un progetto commerciale reale ed ecologico, espressione importante nella bioedilizia. La Maccani Pavimenti ha addirittura creato un sito dedicato http://www.biobab.trentino.it .

 

L’Azienda Maccani è leader nella pavimentazione praticamente da sempre, opera nel settore dal 1946, azienda familiare di terza generazione, sempre attenta all’evoluzione tecnologica e alle esigenze della Clientela oggi si adegua alla voglia di “natura” e crea la Divisione Natura, inventa il primo parquet completamente naturale, dal legno alla finitura. Con la tecnologia RESINIUM® il legno viene rivestito con una patina di una sostanza totalmente naturale ed elastica, una miscelanza composta esclusivamente da olio di lavanda e resine vegetali, senza aggiunte industriali o sintetiche quindi 100% naturale. Resinium ricopre i pori naturali del legno senza tapparli quindi il legno “respira”, rende il parquet più stabile grazie all’elasticità e soprattutto igienicamente salutare grazie alle proprietà antibatteriche naturali della lavanda.

Resinium protegge il legno e lo rende resistente alle macchie più comuni, dall’olio al caffè, dal vino all’aceto. Test di laboratorio lo confermano. L’attenzione e l’amore dell’Azienda per i propri clienti viene dimostrata anche dalla consegna di un Kit di Manutenzione con il primo acquisto per dare la possibilità di riparare e ovviare a danni più gravi come scalfitture, graffi o macchie più difficili, come ad esempio la candeggina. Quindi parliamo di facile auto manutenzione e ripristino. Parliamo anche di facile pulizia, è sufficiente passare l’aspirapolvere o per una pulizia più profonda usare un sapone 100% naturale, il BIOBAB SOAP composto di olio di lavanda e sostanze vegetali.

Su Youtube la signora Maccani in persona ha creato dei video che mostrano come rimuovere e trattare qualsiasi tipo di macchia. Si possono visionare tutti nel canale dedicato al link www.youtube.com/user/maccanipavimenti . Sotto potrai visualizzare uno dei tanti dedicato ad una delle macchie più difficili da eliminare, la macchia di vino.

 

 

Articolo sponsorizzato

Huggies Pull Ups, il primo pannolino mutandina per diventare grandi

by willyna on maggio 17th, 2012

filed under ADV - POST SPONSORIZZATI, FAMIGLIA

I primi tre anni di un bimbo sono magici, dall’allattamento si passa allo svezzamento, imparano a mangiare come i grandi, i primi dentini, le prime parole e le prime camminate per andare alla scoperta del mondo. Non a caso viene scientificamente definita età evolutiva. Tutti i più grandi cambiamenti e una mole enorme di nozioni e conoscenza avvengono proprio in questi primi tre anni. Uno dei momenti apparentemente più delicati e che impensierisce i genitori è sicuramente quello dello spannolinamento. Il momento di togliere il pannolino e imparare a riconoscere i sintomi delle funzioni fisiologiche basilari per imparare a fare come i grandi, trattenendo e controllando l’istinto di farla immediatamente addosso. Passare dal pannolino al vasino o direttamente al water è una fase delicata ma è un momento naturale di crescita ed è meno complicato di quanto si creda. Ogni bambino è un mondo unico e particolare, ogni bambino ha i propri ritmi di crescita, è sufficiente assecondare questi ritmi e tutto sarà facile. In genere lo spannolinamento avviene dopo i due anni e in genere si preferisce l’estate dei due anni per motivi esclusivamente pratici, l’abbigliamento si riduce, la temperatura si alza ed eventuali incidenti di percorso sono più facili da gestire. Verso i tre o quattro anni il bimbo è anche più grandicello e quindi il controllo delle funzioni fisiologiche diventa anche più semplice e rapido. Importante è assecondare la crescita dei bimbi, mai forzarli e mai sgridarli, è importante stimolarli a fare come noi, la voglia di emulazione è istintiva nel bimbo.

 

Huggies, leader nel settore da oltre sessanta anni, ha pensato di aiutare mamme e papà in questa delicata fase di crescita creando i pannolini Huggies Pull Ups , dei pannolini speciali perché assorbenti ed esteticamente simili ai classici pannolini ma più sottili e utilizzabili proprio come una mutandina. Sono adatti per bambini dai 18 mesi in poi, si possono aprire e chiudere con due comodi velcri ai lati, sono elastici per assecondare i movimenti del bimbo, sono morbidi e sottili ma resistenti e soprattutto hanno la caratteristica di potere permettere al bimbo di toglierli e metterli da solo con facilità. Sono esteticamente accattivanti, coloratissimi in rosa per le bimbe e nel classico azzurro per i maschietti,  con un grande disegno dai cartoni animati sul davanti che scolorisce gradatamente col bagnato quindi un bell’aiuto per arrivare all’autonomia perché il piccolino imparerà facilmente a capire che nel momento in cui il disegno comincia a scomparire dovrà andare sul vasino. Una volta compreso imparerà a trattenere la pipì per non perdere il disegno preferito. Due i disegni a disposizione dalla Disney, Cars 2 e Principesse. Tre taglie a disposizione per tre taglie di peso, non di età, dagli 8 ai 23 Kg.

Importante considerazione emersa anche dalle prove effettuate, gli Huggies Pull Ups sono destinati allo spannolinamento, sono assorbenti ma certo non adatti a quantitativi di pipì da “campioni”. Il suggerimento è di utilizzarli soprattutto di giorno, continuando durante la notte con i pannolini tradizionali fino a quando il bimbo avrà compreso il meccanismo e avrà padronanza dei suoi istinti. Solo allora si potrà passare all’utilizzo di notte solo per precauzione o direttamente alla vera mutandina.

 

Articolo sponsorizzato