Archivi

Natale, idee regalo e mercatini di Natale in tutta Italia

 

Il Natale sta arrivando, già trascorsa la prima Domenica di Avvento, entriamo nel vivo della festa, attendiamo la nascita di Gesù. Il vero significato è la Natività cioè la nascita di Gesù, infatti è una festa cristiana. Pur mantenendoci fedeli al vero significato dobbiamo comunque pensare che è anche un momento importante per la famiglia, il nucleo familiare in occasione del 25 Dicembre in genere si riunisce, spesso parenti lontani si riavvicinano, molte volte anche piccole discordie vengono dimenticate e superate in questo periodo magico. Magico per i bimbi soprattutto, ma non solo. La magia del Natale coinvolge sempre tutti anche quelli che non hanno un Credo cristiano. E fare dei regali diventa un gesto di amore non solo commerciale.

Siamo in congiuntura negativa, i soldi sono pochi, veramente pochi ma tutti proveremo comunque a fare dei regalini e pensierini per le persone care. Vediamo qualche idea e le tendenze più diffuse.

Se il portafoglio è pieno il problema non si pone.

Se il portafoglio è meno pieno o quasi vuoto bisognerà fare attenzione.

Prima regola per spendere meno, mai acquistare pacchi regalo già confezionati. Sono assolutamente impersonali, più costosi e spesso all’interno trovi oggetti davvero inutili. Meglio scegliere il contenuto pensando al destinatario del regalo, come persona avrà abitudini e desideri diversi dagli altri. Per una Signora è interessante regalare prodotti di bellezza, profumi naturali (costano meno e sono altrettanto charmant), prodotti di benessere. Oltre ai classici prodotti di make up (sempre utili e divertenti) è bello pensare a ciò che oggi va di moda, le SPA. Ecco quindi che scegliendo burri per il corpo, fiori profumati da immergere in acqua, candele profumate per creare belle atmosfere a casa come in un salone di bellezza, olii da massaggio e pot pourri da aromaterapia potrai realizzare confezioni regalo davvero chic e di tendenza, regalerai momenti di relax e di coccole. Il tutto inserito in una bella scatola o i singoli pacchetti inseriti in una bella shopper riutilizzabile. Ne esistono di tutti i prezzi, potrai acquistarne da marchi che vendono solo tramite presentatrici, sicuramente i meno costosi perché si salta il passaggio negozio, oppure nelle erboristerie o nella grande distribuzione. Ricorda che non è l’importo che fa bello un regalo ma il contenuto e se personalizzato sarà ancora più gradito perché si evincerà che è nato da un pensiero di amore. Per gli uomini può valere lo stesso concetto di cura di sé stessi e tieni presente che oggi gli uomini usano gli stessi prodotti delle donne, detergenti viso e corpo, idratanti, balsami e creme anti età. Non lo ammetteranno mai ma gradiranno sicuramente.

Un’altra buona idea, regalare prodotti alimentari, specialità regionali e nazionali. Prodotti equosolidali ed ecofriendly sono l’ultima importante tendenza.

Seconda regola,  fare un bel giro per mercatini che dal 8 Dicembre sono presenti in tutta Italia. Da questi mercatini potrai avere nuove idee e fare grandi affari. E cosa più bella ti immergerai in un’atmosfera natalizia intensa ed emozionante. Se il portafoglio lo consente potrai anche fare una bella gita o un week end nei mercatini più famosi. Se il portafoglio è vuoto o quasi cercali nella tua città o nelle immediate vicinanze. Se vuoi conoscere tutti i mercatini di Natale, del mondo o di tutta Italia vai su questo meraviglioso sito dedicato http://www.mercatini-natale.com/. Cerca la tua regione e la tua città inserendola nella ricerca.

Auguri di un sereno Natale!

LEZIONI DI TRUCCO: Make Up quotidiano sofisticato

LEZIONE DI TRUCCO

MAKE UP QUOTIDIANO

SOFISTICATO

Finalmente un video di make up completo, facile e in italiano

da Yves Rocher

codice preso da You Tube

Premesso che oltre che presentatrice Avon sono anche consigliera di bellezza YR, vorrei condividere con te questo video interessante proponendoti alternative con prodotti Avon. A te poi la scelta. Personalmente per esperienza personale avendo usato entrambe le Case ho fatto una scelta precisa. Preferisco Avon per una politica aziendale più TRASPARENTE soprattutto per la questione cruelty free e per efficacia di prodotti. Yves rocher è sempre stato nella lista CrueltyFree.org, OGGI NON LO E’ PIU’. Avon non lo è mai stata ma in un comunicato aziendale ufficiale sempre disponibile sul sito dichiara apertamente la esatta percentuale e dove delle materie prime testate. In Italia e nel mondo entrambe le Aziende sono quindi ormai nella stessa identica posizione per quanto riguarda la sperimentazione. I prodotti Avon sono decisamente più efficaci (ripeto MIO PARERE PERSONALE PER ESPERIENZA DIRETTA) e viene dichiarata per ogni prodotto il risultato del test su vere donne. Detto questo visualizza il video e leggi sotto l’alternativa che ti popongo con i prodotti Avon.

Se vorrai potrai poi contattarmi tramite Facebook o tramite questo sito per entrambe le aziende o per acquistare.

 

 

Alternative Avon:

CATALOGO AVON 11 (10 se indicato tra parentesi perché offerta più vantaggiosa): BASE PREPARATRICE, Perfezionatore Primer Avon Magix (pag. 58) oppure Anew colorata (pag. 49). CORRETTORE, puoi saltarlo se usi il Primer oppure Ideal Flawless (pag 103 CATALOGO 10). Puoi saltare il fondotinta se usi Anew colorato oppure scegli Magix Effetto Cashmere (pag. 59), oppure Perle di Terra Solare (pag. 92 CATALOGO 10). PENNELLI pag. 21 (CATALOGO 10). CIPRIA (PAG. 60). MAKE UP, ombretti, rossetti matite da pag 56 a 87. MASCARA VOLUME VERO, Super Shock Max (pag 68).

Nella speranza di esserti stata utile!

 

Il colore rosso, come possiamo abbinarlo – Il Cerchio di Itten

 

La prima grossa classificazione dei colori li distingue in colori primari e secondari. I colori primari sono tre, il giallo, il blu e il rosso. Dalla mescolanza in parti uguali si ottengono i colori secondari mentre la mescolanza in quantità diverse dà origine ai colori terziari. Nell’abbinamento dei colori per l’abbigliamento gli stilisti e i creatori di moda non hanno regole precise nella creazione di un look, ma partono quasi sempre da un metodo considerato scientifico per poi crearne delle varianti. Comunemente viene usato come base di partenza il “Cerchio di Itten“, chiamato anche cerchio cromatico. Da questi abbinamenti considerati perfetti dal punto di vista estetico ne creano poi varianti alternative e stravaganti. Un’altra grande classificazione dei colori è quella che li distingue in colori caldicolori freddi e colori neutri. Una delle regole base per creare un abbinamento armonioso è quello di non abbinare mai i colori caldi (quelli che vanno dal rosso all’arancio) con i colori freddi (quelli che che vanno dal violetto al blu). Icolori neutri (nero e bianco) possono essere abbinati con tutto. Il rosso, con tutte le sue varianti cromatiche, è un colore primario, è un colore vivace e che si impone, per questo motivo difficile da abbinare, si corre facilmente il rischio di creare un look cromaticamente troppo vistoso o ridicolo. Vediamo qualche regola base per abbinare una maglia rossa creando un look armonioso oppure trasgressivo senza mai cadere nel ridicolo.

Il rosso è un colore caldo ma vistoso che ha un significato ben preciso, comunica passione e sensualità, temperamento fortIl e, comunica energia e voglia di vivere. Per non sembrare troppo aggressivi ti consiglio di non eccedere mai con questo colore, indossando una maglia rossa scegli il resto dell’abbigliamento di colore neutro e scuro. Scegli un pantalone o una gonna di colore nero per un look passionale e sensuale ma elegante. In questo caso potrai anche eccedere con gli accessori richiamando il rosso nelle scarpe e nella borsa. Ti sconsiglio assolutamente di abbinarla con gonna o pantaloni dello stesso colore o simile. Vietato l’arancione, attenzione alle cadute di stile.

Scientificamente gli stilisti partono da quello che è conosciuto come cerchio cromatico o “Cerchio di Itten“, dal creatore Johannes Itten, pittore e designer svizzero che racchiude i colori in un cerchio di tre livelli. Al centro i colori primari, nel secondo livello i colori secondari e nel terzo (il più esterno) i colori terziari. Si sa che l’abbinamento di due colori complementari è sempre accettabile visivamente, gli stilisti ne hanno fatto largo uso in questi ultimi due anni per creare abbinamenti stravaganti e conosciuti come “scontri di colore” soprattutto per le stagioni calde. Il colore complementare è il colore primario non mescolato, in questo caso il rosso è il complementare del verde (il verde si ottiene mescolando blu e giallo e il colore non mescolato è il rosso). E’ quindi possibile anche creare un abbinamento più originale abbinando una maglia rossa con pantaloni, gonne o scarpe di colore verde. In realtà gli stilisti hanno anche osato di più mescolando il rosso (colore caldo) con il blu (colore freddo). Il cerchio di Itten infatti considera adeguato anche l’abbinamento di un colore primario con un secondario o terziario che si trovano all’esatto opposto del cerchio. Se guardi il cerchio di Itten vedrai infatti che il rosso si trova in centro e nella parte destra. Il verde, il blu e tutte le gradazioni intermedie si trovano invece nella parte sinistra. Se visualizzi le passerelle degli ultimi due anni ti renderai conto che anche le stravaganze stilistiche in realtà sono frutto di una scelta che deriva proprio dall’utilizzo di questo straordinario cerchio cromatico.

Per scegliere un capospalla da abbinare al rosso potrai utilizzare lo stesso metodo tenendo presente che un cappotto lungo sarà meno impegnativo nella scelta del colore, coprendo interamente maglia e gonna o abito, se invece parliamo di giacca, giaccone o cardigan sarai più limitata nella scelta degli abbinamenti e potrai seguire i consigli che ti ho dato nei precedenti passi. Assolutamente vietato indossare un cardigan senza maniche sopra una maglia di colore rosso, si rischia il ridicolo indipendentemente dal colore più o meno adatto.