Archivi

Igiene personale o per i nostri cani, sapone liquido o solido?

 

Inserisco la foto della zona da cui proviene la ricetta più antica del sapone perfetto, infatti proprio ad Aleppo in Siria nacque una delle tante ricette del sapone perfetto per l’igiene personale e per l’ambiente, se ne trovano tracce risalenti addirittura al 2500 a.C.  Che sia liquido o solido il sapone perfetto deve contenere solo ingredienti naturali e completamente biodegradabili. La ricetta del sapone perfetto è davvero semplice, soda e olio di palma di cocco, di oliva o di alloro.

Nella scelta di un sapone è importante quindi leggere l’etichetta e purtroppo ad oggi i saponi liquidi contengono tantissimi elementi extra come coloranti e profumi vari e pochissime quantità degli unici due elementi necessari. Quindi per una scelta biologica, naturale ed ecologica,anche se a volte meno economica, occhio all’etichetta. Meglio rivolgersi alle erboristerie. Due i tipi di saponi consigliati, il sapone di Aleppo e il sapone di Marsiglia, che è una derivazione di quello di Aleppo, produzione iniziata  in Europa verso la metà del Cinquecento.

Il sapone di Aleppo per essere originale deve essere ancora fatto artigianalmente, costa un pochino di più perché la produzione viene cominciata solo a Novembre quando viene prodotto l’olio di oliva, viene trattato nei ben noti caravanserragli seguendo i metodi di saponificazione proprio come  nell’antichità, in calderoni di pietra  e con la stessa lentezza di un tempo. Alla fine della cottura viene aggiunto il tipico olio di alloro, la percentuale di olio di alloro ne determina la qualità e lo scopo, può contenere fino ad un 60% di olio di alloro, noto per le sue proprietà medicamentose e ovviamente diventa utile farsi consigliare da un erborista oppure fare un giro su internet. Metodi artigianali, ingredienti naturali e iter lento quindi il costo deve per forza essere più elevato seppur di poco, rispetto ad una produzione industriale e con ingredienti meno pregiati.

Il sapone di Marsiglia è sicuramente meno costoso, è più diffuso, più facilmente reperibile anche nella Grande Distribuzione e si presta a notevoli usi non solo per igiene personale ma è consigliatissimo anche per fare il bagno ai nostri amici pelosi, poca schiuma, sapone non aggressivo e soprattutto la facile risciacquatura ne fanno un sapone perfetto per lavare i cani.  Utile anche per fare il bucato, per pretrattare macchie difficili, per divani e poltrone, per i pavimenti e addirittura in cucina per lo sporco più grasso. Basta strofinare una pezzuolina bagnata sul sapone e pulire superfici dure o abiti, per pulire i pavimenti si può preparare una miscela con 3 litri di acqua e qualche scaglia di sapone aggiungendo magari anche un cucchiaino di bicarbonato e/o di aceto bianco meglio se di mele. Pavimenti lucidi come se aveste passato la cera. E’ possibile anche trovarlo liquido ma in questo caso leggete bene l’etichetta e verificate che le percentuali di profumo o altri ingredienti sia di vostro gradimento.

Il sapone di Marsiglia è anche un ottimo insetticida naturale, su internet esistono varie ricette e consigli.

Safer Internet Day, bambini e adolescenti, capire per proteggerli o controllarli

I pericoli della Rete vengono spesso sottovalutati o quanto meno considerati problema poco urgente. Niente di più sbagliato. I pericoli sono talmente evidenti e purtroppo talmente gravi da spingere a dedicare una giornata mondiale, il Safer Internet Day che quest’anno è avvenuto nei primi giorni di febbraio, ed è stato creato un portale dedicato con sezioni dedicate ai bambini, ai ragazzi, ai genitori e persino agli insegnanti. Comincia a farti una idea visitando il portale SAFER INTERNET ITALIA  e comincia a frequentarlo assiduamente, lo troverai utile e interessante, ti servirà a dare il giusto peso al fenomeno e ti aiuterà a proteggere i tuoi figli. Partendo dal portale troverai link utili fra cui segnalo www.sicuriinrete.it, curato dal Centro Italiano per la Sicurezza in Rete suddiviso in sezioni dedicate ad adulti e ragazzi, consigli pratici per i ragazzi soprattutto adolescenti con chiari riferimenti al cosa può accadere anche postando una semplice foto, le insidie che si nascondono dietro uno schermo, le false identità che si possono incontrare e il pericolo più grande cioè quello della “Rete è per sempre”, tutto ciò che viene pubblicato non sparirà più, impossibile pentirsi e tornare indietro. Spiega il perché, la ricerca non cancella, qualcuno potrebbe avere già scaricato foto o video anche se pubblicati per un solo istante etc.

La sezione dedicata ai genitori aiuta a conoscere meglio i rischi che i figli potrebbero correre e forse li aiuta a conoscerli meglio. Controllare un adolescente non è certo facile come per bimbi più piccoli e capire o immaginare cosa stiano facendo online o cosa in genere fanno è sicuramente utile e necessario. Conosciamo i nostri figli? Certo, è la risposta più comune, ma è davvero così? Quando eri adolescente raccontavi davvero tutto ai tuoi genitori? Non credo.

Per i bimbi è forse più semplice, impostare i filtri (per windows Xp, Vista e Windows 7  si chiama Live Family Safety o Controllo Genitori) impostandolo su “rigido” ma tenendo anche conto che è facilmente aggirabile inserendo nella ricerca parole simili e che i vari siti porno o pedofili si sono aggiornati e sono diventati più furbi. Ecco l’indirizzo di un sito con ottimi suggerimenti e in particolare consiglia dei siti adatti per fascia di età (dai 6 agli 11 anni, dai 12 ai 17 e per la famiglia), IL FILTRO.IT. Tenendo conto che a 12 anni sono già dei “volponi” e spesso conoscono meglio di noi come aggirare gli ostacoli e infrangere le regole, il sapore del proibito ha sempre affascianato tutti. Quindi vigilare, controllare, parlare, conversare, farli aprire, chiedere chiarimenti è vitale per la loro sicurezza e per la nostra tranquillità e serenità. Ovviamente l’esempio è basilare ma pèurtroppo spesso non basta.

LETTERA TIPO: Chiedere risarcimento per un biglietto aereo o treno, camera albergo o noleggi auto

 

La foto è reale, per un fatto accaduto 3 mesi fa, nei primi 20 giorni di Febbraio di quest’anno Trenitalia ha soppresso il 39% dei treni. Certo trattavasi di periodo neve, emergenza neve, ma Trenitalia è nota per i ritardi intollerabili tutto l’anno, anche e soprattutto nel periodo estivo, nel periodo delle vacanze. Così come possibili purtroppo sono anche i ritardi di ore e ore se non giornate intere per i voli aerei, vuoi per il sovraffollamento, vuoi per gli scioperi che puntualmente arrivano proprio quando arrivano i periodi di vacanza, non solo estate anche capodanno e Natale. Cosa fare se tale ritardo o soppressione di volo o treno ci rovina la vacanza ritardandola o addirittura a volte impedendo la partenza e quindi facendola saltare o diminuire in maniera intollerabile?

Scrivere raccomandata con ricevuta di ritorno, allegare copia di bonifico, di pagamento con carta di credito, scontrini, biglietti, prenotazioni alberghiere e quant’altro possibile. Ma sorge il problema del destinatario e soprattutto cosa scrivere.

Come altre volte ho fatto ecco di seguito una “Lettera Tipo” riferita in questo caso a soppressione o ritardo ferroviario ma si adatta perfettamente ad aeroporti, Compagnie Aeree, agenzie di viaggi, agenzie noleggio auto, albergatori o catene alberghiere.

In caso di siti web o di ritardo nella risposta consiglio vivamente di rivolgersi alle Associazioni di Consumatori che in genere a fine vacanze, nei periodi da fine Agosto in poi o dopo festività invernali trovano il pienone di lamentele e provvedono ad utili e convenienti class action

 

***************************

“Mittente
(Nome e cognome del viaggiatore)

Al Capo Stazione di
(inserire località di arrivo o partenza)

Raccomandata a.r.

Luogo e data

Oggetto: Richiesta di risarcimento danni
Ho acquistato un (biglietto/abbonamento) ferroviario con destinazione…
In data… si è però verificata la seguente situazione:
(scegliere una o più delle seguenti opzioni alternative)

a) il treno è arrivato con un ritardo di…
oppure
b) il treno è stato soppresso
oppure
c) sono stato impossibilitato a prendere la coincidenza in quanto…
oppure
d) la linea era interrotta asseritamene a causa di…
e) (specificare eventuali altre circostanze che hanno causato un disagio)

Tale circostanza mi ha causato svariati danni che provvedo qui di seguito a quantificare:

(inserire l’elenco esaustivo dei danni subiti e la relativa quantificazione economica)

Allego alla presente tutta la documentazione attestante i danni sopra citati per i quali chiedo formalmente il risarcimento, ritenendone direttamente responsabile l’Amministrazione delle ferrovie.

Con riserva di ogni diritto
Distinti saluti

Firma”

N.B. : lettera ricavata da ALTROCONSUMO