Inesattezze in televisione sul Tibet, invasione liquidata in pochi minuti come pacifica

Be Sociable, Share!

« Prima di addormentarmi, penso sempre per qualche minuto. Penso alla gente in Tibet. A quello che sta soffrendo, al suo dolore. E mentalmente recito una preghiera di ringraziamento per essere libero. Un rifugiato, ma libero. Che può parlare per il suo popolo e cercare di alleviarne le sofferenze. »

 

Il 6 Luglio il compleanno di Kundun è passato sotto silenzio, tutti hanno paura di irritare i cinesi, Barak Obam con il debito pubblico in mano ai cinesi prudentemente aveva per la prima volta rifiutato di ricevere il Dalai Lama, e quando lo ha fatto, lo ha fatto uscire dalla porta di servizio. Una vergogna!

Ieri finalmente qualcuno ha parlato di Tibet in televisione e ieri sera hanno rispolverato il film “7 anni in tibet”.

Pochi minuti in TV con un mare di inesattezze:

Il Tibet non è stato pacificamente riannesso,

il Tibet non è regione cinese o meglio lo è con la forza e la violenza,

è stato violentemente OCCUPATO,

il Tibet non si sta modernizzando grazie ai cinesi, sono i cinesi che ne hanno fatto una loro discarica nucleare e costruiscono autostrade perché a loro fa comodo,

i tibetani non sono alla ricerca di una identità, stanno cercando di mantenere la loro identità nonostante le violenze cinesi e nonostante il genocidio fisico e culturale che sono costretti a sopportare da ben 61 anni,

in cina ancora esistono e sono attivissimi i LAOGAI campi di concentramento disumani dove i tibetani e tutti i dissidenti politici languono, muiono, subiscono torture fisiche e lavaggi del cervello.

Il film racconta parzialmente ciò che è avvenuto e ancora avviene in Tibet.

Il Post.it scriveva il 6 Luglio:

“Centinaia di poliziotti schierati a Kathmandu, arresti e qualche tafferuglio: il governo teme che le celebrazioni facciano arrabbiare la Cina”

ma guarda un po’, i tibetani possono festeggiare in silenzio e a casa propria ma niente in pubblico vedi mai che i cinesi si arrabbiano!

Vedi articolo Il Nepal proibisce i festeggiamenti del compleanno del Dalai Lama

Tutti hanno paura di irritare i cinesi, l’economia mondiale è nelle loro mani, ma si vive solo di economia?

Se vuoi sapere la verità sul Tibet e sulla questione tibetana leggi questa categoria con il mio piccolissimo contributo,

leggi la tematica su Associazione Italia Tibet.

se vuoi sapere qualcosa di più non solo sul Tibet ma anche sulla religione, sulla vita di Kundun oppure su qualche libro del Dalai Lama per conoscerlo meglio puoi anche trovare piccoli contributi personali nel mio blog dedicato alla lettura  TIBET-DALAI LAMA su LEGGERE LIBRI

 

TIBET LIBERO

TIBET FREE

TIBET FREI

 

  .advertisement 

Be Sociable, Share!