Archivio tag | condominio

Condominio, finalmente alcune modifiche importanti

CONDOMINIO

 

L’immagine che ho scelto simboleggia un condominio in miniatura, molte famiglie quindi un numero elevato di individui ognuno con proprie esigenze, proprie abitudini (buone o fastidiose spesso e volentieri), famiglie allargate da cani e gatti, posti auto perennemente occupati da chi non ne ha diritto, panni stesi che gocciolano o tolgono la visuale a chi sta sotto, liti e dispetti a non finire. Una persona soltanto dovrebbe gestire tutto questo bailamme di persone ed esigenze: l’amministratore di caseggiato! Spesso coadiuvato da un paio di consiglieri che però puntualmente mettono in primo piano i propri desideri oppure che non hanno mai tempo. In genere gli amministratori sono persone corrette e oneste che cercano di fare il possibile per mettere ordine e pace con messaggi in bacheca, lettere ai singoli condomini e nelle riunioni di condominio cercano pure di fare da pacieri quasi sempre in modo vano, capita anche che si prendano dei cazzotti purtroppo. Nomea dell’amministratore invece (e purtroppo spesso è così) è di essere poco onesto (molti dicono ladro),  noncurante per non dire menefreghista, poco qualificato (molti dicono incapace). E questo è uno dei problemi più grossi cioè una qualificazione ufficialmente riconosciuta della figura dell’amministratore.  Un altro grosso problema è sempre la convivenza dei nostri amici pelosi se anche solo uno dei condomini non ama gli animali. Ogni pretesto è buono per litigare e renderci la vita impossibile. Con il 20 novembre di quest’anno  la riforma del condominio è finalmente arrivata anche se non copre tutti i problemi esistenti 3 grossi scogli sono stati superati. E’ stato infatti approvato dalla Commissione Giustizia del Senato il 20/11/2012!

Vediamo i tre punti fondamentali:

– Il regolamento condominiale non potrà vietare di possedere o detenere animali domestici, anche se in passato si credeva diversamente è stato sempre così. Un regolamento che prevedesse tale divieto non era lecito ciò nonostante questo è un grande passo avanti perché messo nero su bianco, sancito per legge! Chi non ama gli animali deve rassegnarsi e cambiare stile di vita, non gli farà che bene.

– Chi vorrà staccarsi dal riscaldamento centralizzato potrà farlo facilmente e senza problemi soprattutto senza aspettare l’approvazione condominiale. Unica condizione non danneggiare gli altri altrimenti potrà staccarsi lo stesso ma dovrà pagare la manutenzione.

Maggioranze facilitate e ridotte: prima convocazione, 2/3 dei millesimi per costituire l’assemblea; 50/1000 per l’approvazione delle delibere. Seconda convocazione (si sa che la prima va sempre deserta),  per costituire l’assemblea 1/3 del valore dell’edificio e 1/3 dei partecipanti; 1/3 dei millesimi per validare le delibere.

– L’amministratore dovrà essere più qualificato: trasparenza, onorabilità e formazione dimostrata e dimostrabile, le sue generalità dovranno eesse pubbliche e visibili negli androni e in tutti luoghi comuni, così come i suoi recapiti e dovrà essere reperibile (oggi sono introvabili, segreterie telefoniche al posto di voci umane e senza rispetto degli orari). L’ncarico durerà due anni e non potrà chiedere extra (i conti se li dovrà fare prima o al momento dell’assunzione e i rischi di spese extra saranno maggiori per il povero amministratore), insomma dovrà farsi bene i suoi conti prima di iniziare a lavorare. E i conti dovranno essere sempre trasparenti: L’amministratore avrà l’obbligo di far transitare le somme ricevute a qualunque titolo su uno specifico conto corrente, postale o bancario, intestato al condominio. già avrebbe dovuto essere così e normalmente lo è ma quanti non lo facevano? adesso saranno obbligati e qualunque condomino (anche solo uno) potrà chiedere la revoca del mandato convocando l’assemblea immediatamente. Inoltre i condomini potranno pretendere anche la creazione di un sito web dedicato. Insomma l’amministratore non sarà più una figura improvvisata ma avrà obblighi e doveri da vero professionista.

Se vuoi conoscere tutte le modifiche consulta il sito Condominio.com