VIAGGI LOW COST, ancora multe dall’ANTITRUST per mancata trasparenza

Be Sociable, Share!

 

Come già segnalai nel marzo dello scorso anno nel post VIAGGI ONLINE AGENZIE SCORRETTE ancora oggi mi ritrovo a dovere fare altre segnalazioni. Ben lontani dalla soluzione del problema ancora oggi occorre vigilare e controllare in fase finale di prenotazione e pagamento. Alcune compagnie multate dall’Antitrust ( AGCM = Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) si sono messe in regola come ad esempio Alitalia, Blue Panorama, Air Italy o Easyjet. Altre invece continuano nel piccolo imbroglio o poca trasparenza, mantenendo basso il prezzo come promesso fino alla fase di pre pagamento per poi applicare in sordina in fase di pagamento tasse e balzelli vari improvvisamente portando così il prezzo finale in alto. Piccolo trucchetto che per distrazione o fiducia spesso funziona, ti trovi al pagamento e non rifai i conti perché fiducioso pensi che tutto sia come pattuito o pubblicizzato.

Fra le compagnie che ancora non si sono adeguate alla legge che prevede trasparenza, prezzo reale e balzelli vari indicati sin dall’inizio, niente sovrapprezzi per carte di credito etc, spiccano due grossi nomi, Vueling e Ryanair. La prima è una Compagnia Low Cost spagnola che arriva a chiedere ben 13 euro in più per chi paga con Diners Club e American Express. Chiede ben 11 euro per chi paga con Visa e Mastercard, non chiede sovrapprezzo solo a chi paga con Vueling Visa ovviamente non presente da noi. Come fare? boicottare tale agenzia di viaggi. Attenzione anche a Ryanair che chiede sempre un sovrapprezzo per tutte le carte tranne che per chi paga con Mastercard Prepagata, Ryanair Cash Passport, Visa Electron, Visa Connect e Visa Debit. Boicottare la compagnia in attesa che si regolarizzi oppure fare attenzione sempre fino al momento di pagare per essere almeno consapevoli.

 

Be Sociable, Share!